Cerca
  • Dr. Wayne Steiner

WELLNESS & BENESSERE: COME GUADAGNARSI LA SALUTE

Di solito ci vogliono 10 anni prima che le tendenze Americane si manifestino qui in Italia. Per fortuna ce n’è una per la quale non dobbiamo aspettare: il benessere. Non quello economico ma quello psicofisico. In inglese si chiama wellness e rappresenta una condizione che trascende la malattia, e va persino di moda!


Il paragone più illustrativo sarebbe quello di una bilancia vecchio stile, con la malattia da una parte e il benessere dall’altra. La freccia centrale indicherebbe lo stato attuale della salute dell’individuo, in tempo reale, che non può essere considerata una situazione statica, bensì una condizione in continua evoluzione. Un pendolo che oscilla tra un giorno ed un altro, cambia addirittura in ogni momento della nostra vita.

Il nostro corpo è sempre bombardato da agenti patologici, ferite grandi e piccole, stress di ogni natura, e il più delle volte riesce a superarli senza che noi ce ne accorgiamo.

Se non ci ammaliamo è perché siamo sufficientemente forti ed equilibrati per difenderci, e il pendolo dondola verso la salute. Quando qualcosa in questo sistema di difesa si inceppa siamo più esposti al rischio di ammalarci, e il pendolo si sposta nella direzione della malattia.


Purtroppo siamo abituati a pensare che l’assenza di sintomi sia sintomo di salute. “Non mi sento male, quindi sto bene”. Questo errore è spesso fatale. Non si sente il deposito di placche fatte di colesterolo sulle pareti delle arterie, non si nota l’ingresso dei virus nelle vie respiratorie e non ci si accorge dei cambiamenti degenerativi di tipo artrosico finchè il dolore non fa suonare il campanello d’allarme. La malattia, come la guarigione, è un processo e non un evento. Goccia dopo goccia il vaso si riempie e una goccia per volta si svuota.

Wellness è un concetto olistico, ovvero un insieme di fattori, tutti complici in misure variabili alla manutenzione del benessere dell’organismo. Rappresenta quell’equilibrio delicato tra la psiche, la biochimica e la struttura. Quando tutte e tre funzionano a dovere, difficilmente ci si può ammalare. L’obiettivo principale di questa sincronicità è di promuovere e conservare il benessere.


Negli Stati Uniti l’esplosione della moda di wellness ha seguito di pari passo la crescita di utenze per la Chiropratica, fondamentalmente perché hanno in comune gli stessi principi di salute e benessere. Il corpo umano possiede quella meravigliosa capacità di auto-guarigione che fa parte di quello che noi chiamiamo intelligenza innata. Il meccanismo che ci permette di digerire una bistecca piuttosto che una mela con enzimi diversi, oppure di rimarginare una ferita fermando il sanguinamento mobilitando gli antibiotici naturali e sigillandoli ermeticamente dall’esterno. Sono processi chimici che noi non potremmo mai dirigere. Il corpo fa tutto autonomamente con un’orchestrazione pressoché perfetta, infatti è stato stimato che in qualsiasi momento ci sono più di cinquecentomila reazioni chimiche effettuate contemporaneamente, ed il tutto avviene senza che noi sprechiamo il pur minimo pensiero!


La bella abitudine di avere cura del contenitore della nostra anima sta diventando una moda sempre più diffusa. Il movimento ecologico, la palestra, la richiesta di cibo meno sofisticato e più nutriente, sono tutti indirizzati alla ricerca del benessere. La gente comincia a capire che la salute non viene necessariamente regalata, va invece coltivata e tutelata con i sani principi ed il rispetti per se stessi.


WELLNESS È l’ultima “tendenza” importata dall’America. E insegna che il benessere non ci viene regalato, ma deve essere perseguito e coltivato con le sane regole del rispetto per se stessi


Come guadagnarsi la salute

Si chiama Wellness. Il termine importato dagli Stati Uniti, indica l’insieme dei fattori che, in diversa misura, contribuiscono al benessere. Per spiegarlo meglio, si può ricorrere ad un paragone: quello di una bilancia, con la malattia su un piatto e il benessere sull’altro, a indicare che la salute non è una condizione statica, ma in continua oscillazione, il frutto di un equilibrio.


Difese. Il nostro corpo è sempre bombardato da agenti patogeni e stress di ogni natura e il più delle volte riesce a superarli senza che noi ce ne accorgiamo. Se non ci ammaliamo, è perché siamo sufficientemente forti per difenderci. Quando qualcosa in questo sistema di difesa si inceppa, siamo più espossti al rischio di ammalarci e la bilancia pende nella direzione della malattia.

Invece, noi siamo abituati a pensare che l’assenza di sintomi è sintomo di salute. “Non mi sento male, quindi sto bene”. Questo errore è spesso fatale. Non si sente il deposito di placche fatte di colesterolo sulle pareti delle arterie, non ci si accorge dei cambiamenti degenerativi di tipo artrosico finchè il dolore non fa suonare il campanello d’allarme.


Equilibrio. La malattia, come la guarigione è un processo e non un evento. L’obiettivo del Wellness è promuovere e garantire quell’equilibrio delicato tra la nostra psiche i nostri processi biochimici, la nostra parte “organica, che ci consente di conservare il benessere.


Filosofia. Negli Usa l’esplosione del Wellness ha seguito la crescita di interesse per la Chiropratica, perché hanno in comune gli stessi principi di salute e benessere. Il corpo umano possiede una meravigliosa capacità di auto-guarigione, che però va coltivata, avendo cura del contenitore della nostra anima. Il movimento ecologico, la palestra, la richiesta di cibo meno sofisticato, sono tutti indirizzati alla ricerca di questo benessere. Si comincia a capire che la salute non viene regalata: va coltivata con i sani principi e del rispetto per se stessi.


Dr. Wayne M. Steiner, Chiropratico


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti