Cerca
  • Dr. Wayne Steiner

LA CHIROPRATICA - QUESTIONE DI FILOSOFIA

Noi Chiropratici non possiamo curare, nessun medico può. Ci si cura da sé, lo si è sempre fatto e lo si farà per sempre. Però è solo una questione di filosofia, filosofia Chiropratica.


Un principio fondamentale della Chiropratica è proprio quello che sostiene la capacità innata del corpo umano di auto curarsi. Dandogli la possibilità, il nostro organismo riesce a superare gran arte delle malattie con le quali veniamo a contatto. Addirittura, il più delle volte, senza che ce ne accorgiamo! Tutto questo grazie ad un sistema immunitario funzionante ed efficace.


Le difese naturali che abbiamo costituiscono un’arma formidabile per la sopravvivenza dell’organismo, però, come tutte le arme, hanno anche loro i propri limiti. Questi limiti li possiamo chiamare “di tolleranza biologica”. Un esempio eloquente di questa capacità è il semplice raffreddore. In vari periodi dell’anno siamo esposti ad epidemie più o meno virulente, soprattutto durante i cambiamenti di stagione. Non sempre rimaniamo vittime conclamate, perché? Grazie al nostro efficiente sistema immunitario riusciamo a superare l’infezione senza apparenti difficoltà, mantenendo un’ omeostasi immunologica. Se qualcosa in questo sistema dovesse incepparsi, l’agente infettivo prenderebbe il sopravvento perché è stata superata la soglia di tolleranza biologica e ci troveremmo con un bel raffreddore. Però quello che più ci importa è la fase successiva in cui riusciamo comunque a riconquistare quell’ omeostasi o equilibrio.

Il nostro corpo trova in se le risorse per domare l’infezione e ripristinare la salute. La cura viene dall’interno.


Ogni organo del corpo contribuisce più o meno significativamente alla ripresa: il cuore batte più veloce per favorire il ricambio dei fluidi intercellulari, i reni filtrano maggior quantità di sangue per eliminare le scorie, anche l’odiata febbre è nostra alleata nella battaglia contro la malattia (i microbi sono termo-labili).


La Chiropratica sostiene che tutte le funzioni organiche del corpo siano sotto controllo diretto o indiretto del sistema nervoso e dato che la colonna vertebrale è la centralina del sistema nervoso, i problemi a livello della colonna possono compromettere il funzionamento ottimale dei suddetti organi. La tecnica Chiropratica quindi dovrebbe aiutare l’organismo a difendersi e curarsi agendo attraverso la nostra colonna vertebrale.


La Chiropratica è diventata la seconda arte medica negli Stati Uniti dopo la Medicina tradizionale, trattando la causa e non i sintomi della malattia. Purtroppo, in quest’epoca della pillola magica, cerchiamo di rimediare spesso nel modo sbagliato ricorrendo a palliativi e finiamo con il crearci solo nuovi problemi, ad esempio, gli abusi dei farmaci antinfiammatori e i conseguenti problemi gastrici. Potrebbe sparire momentaneamente l’infiammazione senza attaccare il fattore irritante che l’ha causata. Quando viene eliminata invece la vera patologia, i sintomi non sussistono.

È comunque sempre meglio chiudere la stalla prima che i buoi scappino. Fortunatamente, oggi più che mai, sentiamo parlare di prevenzione, “la scienza dello star bene”, la medicina del XXI secolo.

Costa di più prevenire o curare? È una questione filosofica.

Parleremo di soluzioni semplici per problemi complessi la prossima volta.


Dr. Wayne M. Steiner, Chiropratico

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti